• 15/12/2008

Titolo II - Soci

Approvato dall'assemblea generale straordinaria dei soci del 14 Giugno 2014

articolo 3

AMMISSIONE

1. Il numero dei soci è illimitato e non potrà mai essere inferiore a cinquanta.

2. Possono essere soci:

a) tutti i consumatori aventi capacità di agire che non esercitino in proprio imprese in concorrenza con quelle esercitate dalla società e che non svolgano attività dichiaratamente o manifestamente in contrasto con gli scopi economici e sociali della stessa;

b) altre cooperative, società di mutuo soccorso, istituti di educa­zione, di beneficenza, di assistenza, ospedali, opere pie ed altri enti, purché provvisti di personalità giuridica.

articolo 4

DOMANDA DI AMMISSIONE

1. L’aspirante socio dovrà presentare al consiglio di gestione domanda scritta contenente le seguenti indica­zioni:

a) per le persone fisiche: nome, cognome,  residenza o domicilio luogo e data di nascita, cittadinanza;

b) per le persone giuridiche: denominazione, ragione sociale, sede legale e posta elettronica certificata;

c) dichiarazione di non esercitare in proprio attività in concorrenza con quelle della società;

quota che intende sottoscrivere entro i limiti stabiliti dalla legge;

e) dichiarazione di attenersi allo statuto sociale, ai regolamenti interni e alle deliberazioni adottate dagli organi sociali.

2. La domanda di ammissione presentata dai soggetti di cui alla lettera b) del precedente articolo 3 dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante, dovrà contenere quanto previsto dal comma 1) del presente articolo ed essere corredata da copia dello statuto e dall’estratto della deliberazione con la quale l’organo sociale competente ha deciso di richiedere l’ammissione a socio, nonché di obbligarsi a versare la quota che intende sottoscrivere e di accettare lo statuto, i regolamenti e le deliberazioni adottate dagli organi sociali della cooperativa.

3. Il consiglio di gestione provvede motivatamente sulla domanda con apposita deliberazione da comunicarsi all’interessato nei successivi sessanta giorni.

4. L’accoglimento avrà efficacia solo dopo che la relativa deliberazione sia stata trascritta nel li­bro soci: il che avrà luogo solo dopo che il richiedente ammesso abbia effettuato il ver­samento della quota sottoscritta e sempreché vi provveda nei tempi e nei termini indicati nella comunicazione di accoglimento.

5. Nella relazione al bilancio il consiglio di gestione espone le determinazioni assunte in tema di ammissione di nuovi soci e ne illustra le ragioni.

articolo 5

OBBLIGHI DEI SOCI

1. I soci sono obbligati:

a) al versamento della quota sottoscritta;

b) all’osservanza dello statuto sociale, dei regolamenti interni e delle deli­berazioni adottate dagli organi sociali;

c) a comunicare tempestivamente ogni variazione di indirizzo e ogni notizia rilevante ai fini del rapporto sociale.

2. I soci altresì partecipano alla vita sociale e cooperano con i loro acquisti di beni e servizi offerti dai negozi cooperativi all’attuazione dello scambio mutualistico ed all’incremento dell’attività sociale.

articolo 6

SCIOGLIMENTO DEL RAPPORTO

1. Lo scioglimento del rapporto sociale nei confronti dei singoli soci può verificarsi per recesso, esclusione, morte o estinzione (se trattasi di socio di cui al precedente art. 3 comma 2 lett. b).

2. Ove pervenga notizia che la morte o l’estinzione del socio non sono state comunicate alla cooperativa il consiglio di gestione accerta con apposita deliberazione l’avvenuto scioglimento del rapporto e ne dà le opportune comunicazioni.

articolo 7

RECESSO

1. Il recesso è ammesso in ogni tempo:

(i) nei casi previsti dal primo comma dell’art. 2437 del codice civile;

(ii) nel caso in cui il socio trasferisca la propria residenza all’estero o, se in Italia, in un comune ricadente nel territorio di una provincia nella quale non venga a quel momento svolta l’attività sociale;

(iii) in ogni altro caso a condizione che al momento del ricevimento del preavviso (che dovrà essere di almeno novanta giorni) siano già completamente decorsi almeno due anni dalla data di effettiva ammissione di cui al precedente art. 4.4.

2. La volontà di esercitare il recesso deve essere comunicata in modo inequivoco tramite lettera raccomandata a.r. di efficacia ricettizia da indirizzare nella sede legale della cooperativa. Ricevuta la domanda di recesso il consiglio di gestione, entro i successivi 60 giorni, valutata la sussistenza dei presupposti previsti dalla legge o dallo statuto, determina in merito con apposita deliberazione da comunicare al socio nei successivi quindici giorni.

3. In caso di accoglimento della domanda il recesso ha effetto dalla data in cui è stata ricevuta la comunicazione della relativa deliberazione.

articolo 8

ESCLUSIONE

1. L’esclusione comporta (fatto salvo quanto previsto dal successivo art. 14) la perdita dei diritti spettanti al socio e opera nei confronti dei soci che:

a) siano stati dichiarati interdetti, o inabilitati anche temporaneamente, o siano decaduti per la perdita di una o più delle condizioni previste per l’ammissione;

b) non abbiano ottemperato alle disposizioni dello statuto sociale, dei regolamenti interni e delle deliberazioni adottate dagli organi sociali;

c) senza giustificato motivo, e pur dopo formale sollecitazione e dif­fida, non effettuino entro il termine loro fissato dal consiglio di gestione i versamenti stabiliti nell’articolo 5 o il pagamento di altri loro even­tuali debiti verso la cooperativa a qualsiasi altro titolo;

d) non abbiano tempestivamente comunicato il cambio di indirizzo effettivo e/o eletto (come accertato tramite verifica postale);

e) in qualunque modo arrechino un danno materiale o morale alla cooperativa;

f) se rientranti nelle categorie di cui al precedente art. 3.2 lett. b), siano posti in liquidazione (anche coatta) o siano sottoposti o abbiano fatto ricorso a procedure concorsuali.

2.La deliberazione di esclusione deve essere comunicata all’ex socio nei successivi quindici giorni e ha effetto dalla data in cui è stata ricevuta la comunicazione di tale deliberazione.

articolo 9

LIQUIDAZIONE E RIMBORSO DELLA QUOTA

1. In caso di morte o estinzione la quota viene liquidata nei confronti degli aventi diritto sulla base del bilancio dell’esercizio dell’anno in cui  si sono verificati tali avvenimenti ed è rimborsata entro centottanta giorni dalla data di approvazione di detto bilancio.

2. In caso di recesso o esclusione la quota viene liquidata nei confronti degli aventi diritto sulla base del bilancio dell’esercizio dell’anno in cui il consiglio di gestione ha adottato la relativa deliberazione ed è rimborsata entro centottanta giorni dalla data di approvazione di detto bilancio.