• 09/06/2016
  • PRODUTTORI

L’Orticello

Pomodori ecologici a San Giuliano Terme

g.c. L'Orticello

Siamo nella valle del Serchio, cuore verde della Toscana, esattamente nel comune di San Giuliano Terme, tra Pisa e Lucca: è qui che l’azienda ortofrutticola l’Orticello ha scelto di specializzarsi nella produzione di pomodori da mensa coltivati con il metodo idroponico o fuori dal suolo.

La parola suona complicata ma il principio è semplice: la coltivazione avviene su canalette sollevate da terra su cui sono posizionati sacchi di substrato inerte dove crescono le piantine. Le piantine vengono nutrite con continue microirrigazioni composte da una soluzione salina specifica per ogni coltura. Semplificando al massimo il concetto, si può paragonare questo tipo di coltivazione a quelle che si fanno da bambini, quando mettiamo un seme in un vasetto con del cotone che inumidiamo sinché la piantina è nata. L’acqua in eccesso si deposita nel piattino sotto al vaso ed è riutilizzata per irrorare nuovamente il cotone.

In Italia questa tecnica di coltivazione può suonare nuova ma, in realtà, è un sistema che già da tempo in Olanda è molto diffuso, proprio per i numerosi vantaggi per la pianta, per l’ambiente e per la nostra salute. Tanto per cominciare, per la coltivazione non servono diserbanti e non c’è alcun rischio di contaminazioni ambientali dovute alla disinfezione annuale dei terreni della serra; inoltre c’è un abbattimento del consumo di acqua, che è priva di nitrati o residui spesso presenti nelle falde. Infine, per il controllo dei parassiti e per l’impollinazione si usano gli “insetti utili”.

Grazie alla moderna e sofisticata tecnologia per gestire il clima e l’ambiente all’interno della serra, è possibile realizzare un ciclo produttivo che prevede un solo trapianto annuale. I pomodori trapiantati alla fine di gennaio sono pronti per la raccolta dalla metà di aprile e continuano a produrre fino a tutto dicembre.

I pomodori vengono raccolti dalle piante ogni giorno, nel pieno della maturazione, e il mattino successivo sono già sui banchi dei punti vendita, senza necessità di processi refrigerativi di mantenimento. Vengono in questo modo conservate inalterate le caratteristiche del gusto e della freschezza del prodotto, adottando i concetti della filiera corta.

Questa innovativa azienda, l’Orticello, è anche energeticamente autosufficiente grazie a un impianto fotovoltaico per la produzione di energia e a uno a biomassa per il riscaldamento delle serre. Il risultato: prodotti buoni, sicuri, coltivati in efficienza e che fanno bene all’ambiente e a chi li mangia.

(Melania Pellegrini)