In tutta la Toscana iniziative per bambini alla scoperta di arte, scienza e cultura

Scritto da Bruno Santini |    Aprile 2017    |    Pag. 10, 11

Attore e giornalista. Attore teatrale (con esperienze al fianco di S. Randone, E. M. Salerno, A. Asti...), cinematografico (in film di Pieraccioni, Monicelli, Panariello, Vanzina...) e televisivo (in fiction come 'La squadra', 'Carabinieri 2", "Vivere", "Questa casa non è un albergo"...). Giornalista dal 1990, è anche speaker ed autore radiofonico. E' il conduttore del programma televisivo "InformaCoop".

Vacanze al museo PASQUA

In vacanza dalla scuola? Vietato annoiarsi! Proprio per tener fede a questo imperativo, alla fine del 2014 è nato Campus al Museo . Promosso dalla Regione Toscana, in collaborazione con Unicoop Firenze, il progetto viene attivato nei periodi di chiusura scolastica per offrire ai bambini divertimento e tanti spunti culturali, come spiega Cinzia Manetti, coordinatrice dell’iniziativa per la Regione Toscana: «L’idea nasce con un duplice obiettivo: arricchire il servizio dei centri estivi per consentire una migliore conciliazione tra vita familiare e vita lavorativa e qualificarne le attività con un’offerta culturale pensata con i musei, in modo da sviluppare le potenzialità creative, di apprendimento e di socializzazione dei bambini.Attraverso questo momento ludico le nuove generazioni possono entrare in contatto con il museo, non più inteso come luogo polveroso, ma spazio vivace dove avventurarsi in compagnia dei coetanei».

Nella continuità del progetto e visto il notevole successo dei precedenti appuntamenti, ecco dunque i “Campi pasquali 2017 S-passo al museo!” (giovedì 13, venerdì 14, martedì 18 aprile), con un ricco elenco di musei pronti ad ospitare l’iniziativa.

Ogni museo offre percorsi e tematiche diverse sulla base delle proprie caratteristiche: al Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze, per esempio, prenderà il via una vera e propria “caccia all’uovo” che coinvolgerà la sezione di Paleontologia, quella di Antropologia e l’Orto Botanico. Simile la proposta del Museo Paleontologico di Montevarchi, dove i bambini potranno intraprendere un fantastico viaggio alla scoperta delle tradizioni, antiche e recenti, legate alle uova. Il Tiepolo sarà l’ispiratore invece del laboratorio no-stop di disegno (per bambini di 7-11 anni) organizzato al Museo Horne di Firenze, che ospita al suo interno una bella mostra sul grande pittore del Settecento. Al Museo della Battaglia di Anghiari, si gioca, nel pomeriggio, addirittura con Leonardo, mentre la mattina, nella locale biblioteca, ci si diverte parlando in inglese. Intorno al tema della biodiversità si svilupperanno le attività del Museo di Storia Naturale di Grosseto, dove gli educatori accompagneranno i bambini tra le mura medicee per scoprire le specie di piante e animali presenti nelle città. Fotografi professionisti animeranno il Percorso museale di storia del Novecento a Siena, mentre a Pistoia il campus vuole avvicinare i bambini alle opere d’arte contemporanea presenti a Palazzo Fabroni.

Come hanno reagito i musei alla proposta di organizzare campus pasquali per bambini?

«I musei sono sempre stati prontissimi a lavorare per la comunità e, anche questa volta, stimolati dalla Regione Toscana, hanno elaborato l’offerta differenziandola per fasce d'età - risponde Cinzia Manetti -. Le proposte sono sempre qualificate, anche perché i musei propongono abitualmente attività alle famiglie e alle scuole e conoscono bene la didattica. E in verità, ormai, conoscono bene anche le regole da seguire per questi campus, come il numero degli educatori in base al numero dei bambini, le assicurazioni, le regole per i genitori».

E, se ancora ce ne fosse bisogno, a confermare il successo dell’iniziativa è anche il buon numero di musei che, come il Museo dei bozzetti di Pietrasanta, hanno aderito per la prima volta.

Davanti a questa varietà di proposte qual è la risposta delle famiglie?

«Molto buona, tanto che in alcuni musei, come quelli di Storia Naturale di Firenze e di Calci, sono state addirittura aperte delle liste d’attesa».

Con un vantaggio in più per i soci Coop, che hanno diritto a una riduzione del 10% sul costo del singolo campo scelto.

www.regione.toscana.it/campipasquali2017


Intervistata

Cinzia Manetti

Assessorato alla Cultura della Regione Toscana


Musei coinvolti

Vacanze pasquali

Ecco i musei dove sarà possibile svolgere i campus:

AREZZO: Mudas - Museo Diocesiano, Arezzo; Musei della Valdichiana; Museo dei mezzi di comunicazione; Torre di Marciano; Museo civico di Lucignano; Maec di Cortona; Museo della Battaglia di Anghiari; Museo Paleontologico Valdarnese del Poggio – Montevarchi; Cassero per la scultura dell’ ‘800 e del ‘900, Montevarchi; Museo delle Terre nuove di San Giovanni Valdarno.

FIRENZE: Museo Horne; Musei Civici fiorentini; Museo Marino Marini; Museo di storia naturale dell'Università di Firenze; Bego - Museo Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino.

GROSSETO: Museo di storia naturale.

LIVORNO: Museo di storia naturale del Mediterraneo.

LUCCA: Museo dei Bozzetti di Pietrasanta (novità).

PRATO: Rete Museale: Museo del Tessuto, Palazzo Pretorio, Centro per l’Arte contemporanea Luigi Pecci.

PISA: Museo di storia naturale di Calci; Museo della Grafica e musei del Sistema museale di Ateneo (Gipsoteca di Arte antica, Museo degli Strumenti per il Calcolo, Museo e Orto botanico).

PISTOIA: Museo Civico e Palazzo Fabroni.

SIENA: Percorso museale di storia del Novecento - Le stanze della memoria (novità); Accademia dei Fisiocritici; Parco Museo minerario, Abbadia San Salvatore; Palazzo Corboli, Asciano.



Notizie correlate

Filippo Saporito

Porta a porta col museo

Una stella Michelin al ristorante con vista su Firenze

Video

Il museo con la valigia

Le numerose attività didattiche proposte a scuole, ospedali e carceri

Video

A casa dei Faraoni

A Firenze il secondo Museo egizio in Italia per collezioni e reperti. Visite guidate