"Il Cuore si scioglie": i risultati della campagna natalizia 2005

Scritto da Letizia Coppetti |    Marzo 2006    |    Pag.

Giornalista Fiorentina, laureata in lingue e letterature straniere, ha lavorato per tredici anni alla redazione di Firenze dell'Agenzia Ansa, occupandosi sia di cronaca nera che di bianca. Collabora dal 1990 con l'Informatore e dal giugno 2001 a dicembre 2002 si è occupata dei contenuti del sito di Unicoop Firenze. E' stata anche direttore del periodico Celiachia Notizie, house organ dell'Associazione Italiana Celiachia. E' stata coordinatore redazionale dell'Informatore fino al giugno 2006, la rivista dedicata ai soci.

Un grande cuore 01
I risultati sono migliori di quanto le più rosee prospettive avrebbero fatto attendere:
solo la raccolta nei punti vendita ha superato quella totale effettuata l'anno scorso, senza quindi considerare tutte quelle iniziative collaterali organizzate dalle singole sezioni soci, ma anche dai partner del progetto "Il Cuore si scioglie": Arci, Centri missionari della Toscana, Movimento Shalom.
La campagna di solidarietà che dal 2000 vede impegnata Unicoop Firenze insieme alle organizzazioni del volontariato laico e cattolico ha l'obiettivo di favorire l'adozione e l'affidamento a distanza dei bambini in molte realtà povere del Sud del mondo. I contributi consentono a questi ragazzi di avere un vitto sicuro, assistenza sanitaria, la possibilità di accedere all'istruzione scolastica e poter così sperare in un futuro migliore.
La cooperativa finanzia inoltre in questi stessi paesi progetti per realizzare scuole, centri di accoglienza, garantire cure mediche e creare opportunità di lavoro. Solo lo scorso anno sono state cinquemila le adozioni effettuate (duemila in più rispetto all'anno precedente), e 260 mila gli euro raccolti.
Ricordiamo che recentemente il presidente della Regione Claudio Martini ha consegnato una medaglia d'argento a monsignor Alessandro Plotti, presidente della Conferenza episcopale toscana, a Vincenzo Striano, presidente regionale dell'Arci, e a Turiddo Campaini, presidente di Unicoop Firenze, proprio in quanto promotori dell'iniziativa "Il Cuore si scioglie".

Quest'anno la campagna ha visto la "scesa in campo" di numerosi testimonial, una trentina di personaggi famosi legati al mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport della Toscana, che ha rappresentato un importante volano per la diffusione e la riuscita dell'iniziativa.
Li vogliamo citare tutti, per ringraziarli nuovamente uno ad uno: Andrea Agresti, Bandabardò, Alessandro Benvenuti, Ilaria Bianco, Enrico Chiesa, Carlo Conti, Luigi De Canio, Irene Grandi, Paolo Hendel, Anna Meacci, Paolo Migone, Gianfranco Monti, Daniela Morozzi, Andrea Muzzi, Negrita, Andrea Pecile, Cesare Prandelli, Pupo, Carlo Recalcati, Christian Riganò, Mario Somma, Sergio Staino, Simone Vanni.
La loro foto di gruppo formato gigante è stata il biglietto da visita de "Il Cuore si scioglie" e nel mese di dicembre alcuni testimonial sono stati presenti nei punti vendita per incontrare la gente e spiegare gli obiettivi dei vari progetti.

All'apporto dato dai testimonial si affianca un altro grosso e importante contributo: quello dato dai dipendenti, che in ben 500 hanno partecipato all'iniziativa. Come? Affiancandosi ai volontari delle sezioni soci e delle altre organizzazioni di volontariato nel presidiare i punti vendita per spiegare a soci e clienti il senso dell'iniziativa e come realizzarla.
In un mese come dicembre, in cui l'impegno lavorativo diventa sicuramente più duro e difficile, i dipendenti hanno dedicato all'iniziativa di solidarietà da una a tre ore ciascuno di lavoro volontario. Inoltre in alcuni punti vendita i dipendenti hanno organizzato iniziative di vario genere per raccogliere altri fondi da destinare ai progetti del Cuore: come a Rufina, dove i dipendenti del negozio si sono messi in posa e si sono fatti fotografare per creare un simpatico calendario che è stato poi messo in vendita, e ad oggi ha raccolto 1400 euro. Anche a loro va un grosso ringraziamento da parte della cooperativa.

Un grande cuore 02
E arriviamo a soci e clienti,
che come detto all'inizio hanno risposto in maniera veramente importante alla richiesta di aderire ai progetti e alle adozioni a distanza. Un grosso successo e interesse hanno riscosso i filmati relativi ai progetti realizzati che sono stati proiettati all'interno dei vari punti vendita. Da registrare inoltre la grande partecipazione dei cittadini alle iniziative realizzate dalle singole sezioni soci, come ad esempio le "cene di solidarietà", che stanno tuttora proseguendo. Nei prossimi numeri potremo essere più precisi sulle cifre raccolte e sulla quantità di adozioni effettuate.

Dalla pizza alle camicie
I risultati raggiunti fino ad oggi sono positivi. Molti i progetti già realizzati: il forno pizzeria a Loumbila, in Burkina Faso, che garantisce cibo ogni giorno ai bambini del vicino orfanotrofio; il laboratorio di falegnameria in Ecuador, la fabbrica di camicie per le donne indiane del villaggio di Madaplathuruth; la scuola materna a Betlemme. Sorrisi arrivano anche dalle favelas brasiliane, dal Perù, dalle Filippine, dai bambini del Sud Africa e del Mozambico. Altri progetti sono in corso di completamento.
La cooperativa quest'anno contribuirà alla realizzazione di otto progetti, in India (impianto per la raccolta e la potabilizzazione di acqua piovana nel villaggio di Madaplathuruth); Brasile (intervento a favore dei ragazzi di strada a Salvador Bahia); Burkina Faso (ampliamento della pizzeria di Loumbila); Palestina (continua il progetto "Saving children" della Fondazione Peres); Filippine (due interventi, a Manila e nell'isola di Mindanao); Camerun (costruzione di un reparto per la cura delle malattie infettive nell'ospedale di Fontem, nel cuore della foresta equatoriale); Perù (realizzazione di un nuovo centro di aggregazione nella città andina di Cuzco); Libano (ampliamento di un centro per bambini lavoratori a Tripoli).
Le adozioni a distanza sono in collaborazione con Agata Smeralda (Brasile), Centri missionari (Palestina, India), Movimento dei Focolari (Camerun), Arci (Perù, Filippine, Libano), Movimento Shalom (Burkina Faso).

I TESTIMONIAL
Pupo dal vivo
Pupo, testimonial de Il Cuore si scioglie, registra un dvd all'Ipercoop di Sesto


'Ipercoop di Sesto Fiorentino, per un concerto fra il reparto ortofrutta e la macelleria. Protagonista Pupo - testimonial di Il Cuore si scioglie per Unicoop Firenze - che ha registrato con la Sony il concerto.

Sarà realizzato un dvd che ha già il titolo "Live in supermarket". Sarà messo in vendita a partire dal prossimo ottobre e per ogni dvd venduto il cantante devolverà un euro ai progetti di solidarietà internazionale per le adozioni a distanza.