A marzo le elezioni dei nuovi consigli delle sezione soci

Scritto da Sara Barbanera |    Febbraio 2017    |    Pag. 5

Laureata in Scienze della comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma nel 2001, nel 2016 consegue la laurea in Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale presso l'Università degli studi di Firenze.

È giornalista dal 2001, dopo la collaborazione con la cronaca umbra del Messaggero e con altri periodici locali.

Dal 2004 lavora in Unicoop Firenze dove, per 5 anni, ha svolto attività in vari punti di vendita, con un percorso di formazione da addetta casse a capo reparto servizio al cliente. Dal 2009 al 2011 ha coordinato le sezioni soci Coop di Firenze.

Dal giugno 2011 è direttore responsabile dell'Informatore Unicoop Firenze, responsabile della trasmissione Informacoop e della comunicazione digitale presso gli spazi soci Coop.

Elezioni consigli

Foto M. D'Amato

Unicoop Firenze

Essere socio per avere vantaggi e sconti, accedere a promozioni riservate e servizi innovativi e per condividere tutte le occasioni culturali, ricreative e sociali che la Cooperativa mette a disposizione. Essere socio anche per partecipare, quello che si chiama processo democratico, che si concretizza con le prossime elezioni dei consigli di sezione soci. Trentotto sezioni, per un totale di circa 720 consiglieri, che rappresentano oltre un milione nelle sette province coperte da Unicoop Firenze.

L’appuntamento è previsto per il 2, 3 e 4 marzo, tre giornate in cui gli spazi soci dei punti vendita della cooperativa ospiteranno i seggi dove ogni socio, munito di carta e documento d’identità, potrà esprimere la preferenza scegliendo un rappresentante della lista della propria sezione soci. Le liste dei candidati sono quelle messe a punto dalle commissioni elettorali dopo il 21 gennaio (ultima data per la presentazione delle candidature) e affisse nei punti vendita dal prossimo 20 febbraio, con l’indicazione del luogo e degli orari dove poter votare.


Fare per rappresentare

Se moduli, commissioni e burocrazie varie fanno pensare a un appuntamento solo istituzionale, basta “mettere il naso” nelle attività delle sezioni soci per capire il valore sostanziale di un voto che si traduce in azioni e attività realizzate a beneficio di tutti. Se ben esercitata, rappresentanza significa per le sezioni soci tradurre un mandato, e i principi che esso contiene, in iniziative in cui i soci del territorio si riconoscono, trovano risposte e occasioni di incontro, confronto e crescita. Nell’ultimo triennio le sezioni soci hanno portato avanti attività in ogni ambito, dalla cultura, alla solidarietà, al turismo culturale, alla legalità, passando per una miriade di piccoli e grandi eventi enogastronomici, di riciclo creativo, di tutela ambientale e valorizzazione di beni comuni e istituzioni storiche del territorio toscano.

Tante attività ma soprattutto persone, chiamate a partecipare e a dire la propria anche nelle 68 assemblee che, ad aprile 2016, hanno visto 9000 soci coinvolti per la presentazione del bilancio di esercizio 2015.


Operazione trasparenza

E se la Cooperativa è un bene di tutti, la trasparenza è il valore che ha caratterizzato più che mai il 2016 con la novità di una postazione informatica dalla quale, in ogni punto vendita, si può accedere al bilancio della Cooperativa per avere la misura diretta dei risultati della gestione.

Dichiara Luciano Rossetti, direttore soci Unicoop Firenze: «Si tratta di una scadenza importante che vogliamo trasformare in un momento di grande partecipazione della nostra base sociale. Il socio che opera nel consiglio ha l'opportunità di essere non solo un consumatore informato, ma anche un promotore di attività utili e sempre più qualificate. I consiglieri delle 38 sezioni soci svolgono un'attività volontaria preziosa per la cooperativa. Sono i rappresentanti locali dell’intera platea dei soci, organizzano le attività sociali e intercettano le esigenze del territorio per portarle all'attenzione degli organismi della cooperativa. Nella lunga stagione di crisi che nel tempo ha indebolito i rapporti sociali, ci auguriamo che le nostre sezioni soci possano rappresentare un luogo dove ritrovarsi intorno a un nucleo comune di valori e buone idee».


Notizie correlate

Il socio al centro

Ad aprile si svolgono le assemblee dei soci: un esempio di partecipazione poco comune


assemblea empoli

Socio avvisato, quota salvata

I risultati dell’Operazione trasparenza. Sanate migliaia di situazioni: trasferimenti, carte socio smarrite, quote sociali rimborsate


Socio anche lui

Dal 1° luglio anche Zubin Mehta, direttore d'orchestra di fama internazionale, è socio Coop.