Buono in tanti modi, immancabile sulla tavola di Natale

Scritto da Melania Pellegrini |    Dicembre 2014    |    Pag.

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Cappone ripieno - Foto di A. Fantauzzo

Le feste natalizie entusiasmano soprattutto i bambini, che aspettano trepidanti i doni sotto l’albero, ma anche i grandi che potranno gustare in questi giorni i sapori tipici del Natale.

In un menu tradizionale non potrà mancare un buon brodo di cappone, o un cappone ripieno, anche nella sua variante con le castagne, in umido o addirittura il cappone tartufato, un classico della zona di Firenze. Un pranzo o una cena a base di cappone nel periodo natalizio è una tradizione antica, e il cappone è considerato da sempre un alimento prezioso.

Lo si trova sin dai tempi del Boccaccio, che propone una ricetta nel suo Decamerone, e nei Promessi sposi, Renzo regala quattro capponi all’avvocato Azzeccagarbugli, segno di come il cappone fosse considerato una delizia gastronomica già a quei tempi.

Il cappone è un gallo che a circa due mesi viene castrato per ottenere una carne più morbida e un peso maggiore, come ricorda un detto contadino toscano “Per San Simone (festeggiato il 28 ottobre) il galletto si fa cappone”.

Il cappone è molto apprezzato per le sue carni tenere e succulente, che solo un certo tipo di allevamento può garantire. Il cappone Fior fiore, in offerta per i soci a dicembre, è allevato con cura. I mangimi sono rigorosamente costituiti da farine vegetali con integrazione di vitamine e minerali, e provengono da mangimifici italiani che vengono sottoposti a periodici controlli, analisi e verifiche sia da parte dei fornitori sia da parte di Coop.

Grazie al quadrifoglio di filiera garantita che caratterizza tutte le confezioni dei prodotti Coop, si possono sapere le specifiche modalità di allevamento e si ha la certezza di un’alimentazione dopo lo svezzamento senza aggiunta di proteine e grassi animali e priva di ogm.

Gli allevamenti, di piccole e medie dimensioni, si trovano tutti in Italia, per lo più sono a gestione familiare e devono seguire norme precise.

Tornando al suo uso, prima di cucinarlo è bene passare il cappone velocemente sotto il fuoco per togliere eventuali residui di piume. Come dicevamo è adatto a molti tipi di cottura, dal brodo all’arrosto.

E allora qualche consiglio: se si vuole ottenere un brodo più magro, è bene prepararlo la sera prima e, dopo aver tolto la carne, si lascia la notte in frigorifero; la mattina si potrà levare il grasso affiorato in superficie con una schiumarola. Per far sì che le carni lesse, ottimo secondo, siano più saporite, quando si fa riscaldare il brodo, prima di offrirlo ai commensali in forma di consommé o di tuffarci dentro i tortellini, è bene riscaldare il cappone qualche minuto nel brodo stesso, così manterrà meglio il suo sapore. Se lo si vuole arrostire, si può massaggiare la sua carne con del sale aromatico, prima di condirlo a piacimento.

Il cappone sarà in offerta per i soci Coop pressi tutti i nostri punti vendita dal 16 al 31 dicembre

La lasagna di cappone. Da Racconti di Cucina – Corriere della Sera - 20.12.13 – durata 5’ 19’’

http://raccontidicucina.corriere.it/2013/12/20/la-lasagna-di-cappone/