Presentazioni, letture, scambio, animazioni: le attività sui libri delle sezioni soci

Scritto da Sara Barbanera |    Ottobre 2014    |    Pag.

Laureata in Scienze della comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma nel 2001, nel 2016 consegue la laurea in Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale presso l'Università degli studi di Firenze.

È giornalista dal 2001, dopo la collaborazione con la cronaca umbra del Messaggero e con altri periodici locali.

Dal 2004 lavora in Unicoop Firenze dove, per 5 anni, ha svolto attività in vari punti di vendita, con un percorso di formazione da addetta casse a capo reparto servizio al cliente. Dal 2009 al 2011 ha coordinato le sezioni soci Coop di Firenze.

Dal giugno 2011 è direttore responsabile dell'Informatore Unicoop Firenze, responsabile della trasmissione Informacoop e della comunicazione digitale presso gli spazi soci Coop.

Tante le Bibliocoop, il servizio di prestito di libri delle biblioteche pubbliche. Tante le attività in programma per l’autunno inverno 2014/2015. Tanti i volontari attivi sul fronte di libri e letture e altrettanti quelli chiamati a raccolta per nuovi progetti e nuovi punti prestito che apriranno nel corso del 2015.

Il progetto delle BIbliocoop, attivo ormai da qualche anno, da settembre 2013 conta ben ventiquattro punti prestito che hanno riscosso un buon successo di pubblico e una notevole crescita sia degli utenti registrati che dei prestiti effettuati. A fronte di un tale successo, nel corso del 2014 le sezioni soci hanno sperimentato vecchie e nuove attività, puntando tanto agli adulti quanto ai giovani e ai più piccoli: dagli incontri di presentazione libri (Firenze Sud Est, Bagno a Ripoli, Siena), alle letture ad alta voce per grandi e bambini (San Giovanni Valdarno, Carlo del Prete), ai corsi di preparazione per la lettura ad alta voce per coloro che offrono volontariamente il proprio tempo per leggere un libro ad anziani soli a casa o all’ospedale (Sesto Fiorentino).

La stagione 2014/2015 promette altrettanto bene perché, già da fine settembre, le sezioni soci hanno dato il via a un nuovo calendario che vede vari appuntamenti fissi: a Pontassieve, due volte al mese, riprende il ciclo di “Tè e letture”, come a San Giovanni Valdarno ogni terzo mercoledì del mese torna “Il tè del mercoledì in Bibliocoop”, mentre Bagno a Ripoli sperimenta i primi due appuntamenti del nuovo “Caffè letterario” in programma presso la Biblioteca comunale di Bagno a Ripoli. Le novità poi non mancano, prima fra tutte quella a Montevarchi dove fervono i preparativi per il nuovo punto prestito che aprirà a breve per il quale la sezione soci ha lanciato l’appello ai volontari disponibili per il presidio dei turni e l’organizzazione delle attività.

Montevarchi non sarà la sola perché, per il 2015, Unicoop Firenze e la Direzione cultura di Regione Toscana prevedono altre otto nuove aperture a Calenzano, Caldine, Campi Bisenzio, Figline Valdarno, Montevarchi, Pisa Cisanello, Poggibonsi e Firenze, con due nuovi punti prestito uno dei quali dedicato ai bambini.

Bambini al centro, in particolare per quelle sezioni soci che hanno aderito al progetto nazionale “Nati per leggere” (www.natiperleggere.it): incorniciato dal famoso logo di Altan e realizzato dall’Associazione culturale pediatri, dall’Associazione italiana biblioteche e dal Centro per la salute del bambino, il progetto promuove la lettura ad alta voce ai bambini tra i 6 mesi e i 6 anni, come attività che influisce positivamente sia dal punto di vista relazionale che cognitivo.

E così le attività in sezione soci hanno spaziato dalle “Fiabe al supermercato” a Borgo San Lorenzo, ai “Burattini in biblioteca” a Pistoia, ai laboratori creativi a Ponte a Greve, alle letture animate a Sesto Fiorentino, San Giovanni Valdarno, Fucecchio (venerdì), Empoli (sabato mattina) e Prato che accoglie i più piccoli anche la domenica mattina di apertura del supermercato. E, alle tante proposte, nel 2015 si aggiungerà anche uno scaffale di letture verdi per bambini nel nuovo spazio Orsù del Centro commerciale Carlo del Prete.

Saltando di scaffale in scaffale, a qualcuno capiterà anche di imbattersi in quello dello “Scambialibro” o del libero scambio, attivo in sette Bibliocoop dove portare o prendere un libro, fra i tanti a disposizione di tutti.

A proposito di scaffali, alla Bibliocoop di Arezzo ne verrà allestito uno nuovo l’11 ottobre alle 17, quando si terrà l’iniziativa “Books for food” organizzata dalla sezione soci e dal dipartimento di Scienze della formazione dell’Università di Siena: cinquanta libri donati dai docenti dell’Università in cambio di 50 chili di cibo che la sezione soci donerà alla Caritas locale. Perché la lettura è nutrimento, dello spirito e del corpo!

Bibliocoop - Libri in piazza con il Bibliopride 2013. Dalla trasmissione Informacoop 05.10.13 – durata 6’ 23’’