Dalle leccornie ai cappottini tutto il necessario, e il superfluo, per i nostri amici animali

Scritto da Rossana De Caro |    Gennaio 2009    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Cani, gatti, pappagalli, pesci, tartarughe, criceti, furetti… Sono tanti gli animali che vivono nelle nostre case. Secondo dati del 2006 il 48% delle famiglie italiane possiede almeno un animale domestico (Osservatorio Assalzoo AC Nielsen, nato nel 2005 per monitorare il mondo degli animali che vivono tra le mura domestiche). Questo spiega perché il mercato del pet care, cioè dell’alimentazione, della cura, dell’igiene e del gioco degli animali da compagnia, goda di ottima salute e sia in continua espansione anche in momenti di crisi economica generale. Negli ultimi anni c’è stato infatti un considerevole aumento di vendite, con un giro d’affari che per il pet food (la parte alimentare) corrisponde a circa 1,4 miliardi di euro, con un tasso di crescita del 5-6% annuo. Anche i prodotti per la cura e gli accessori per gli animali da compagnia riscuotono un discreto successo, superando i 420 milioni di euro, di cui 86 milioni solo per le lettiere dei gatti. È evidente che quando si tratta degli animali di casa i proprietari non lesinano sulle spese e che l’interesse per il pet care esprime il valore più profondo della relazione affettiva che si crea fra l’uomo e il proprio animale.

L’offerta è sempre più ampia e mirata per venire incontro alle esigenze dei proprietari e del pet. Per quello che riguarda il food si spazia dal cibo secco - più venduto rispetto all’umido in quanto più pratico e in genere consigliato dai veterinari - alle scatolette dai gusti più vari, dalle dosi monoporzioni (i preferiti dai proprietari per i loro animali) agli snack e agli integratori. Nell’ambito del no food ci si può veramente sbizzarrire: si va dai prodotti per la toeletta (shampoo, lozioni, balsami, anche “personalizzati” a seconda della razza) alle cuccette, dai cuscini ai morbidi tappetini da viaggio, dove poter sonnecchiare in tutta comodità, per non parlare dei cappottini, e delle ciotole di tante misure, che permettono di incamerare riserve d’acqua e di crocchette. E ancora: la lettiera agglomerante per gatti, con granuli a base di un gel dall’elevato potere assorbente e in grado di annullare gli odori, che dopo l’utilizzo assumono consistenza di ciottoli e sono facilmente asportabili; gli accessori per correre e giocare. Insomma, di tutto e di più per i nostri amici a quattro zampe e non solo, che accettano di buon grado e ricambiano con affetto tutte le attenzioni dei loro padroni, forse considerandole a volte un po’ stravaganti!

 

L’iniziativa

Sempre in forma

Gli esperti di Purina One negli Ipercoop

Dall’8 al 21 gennaio gli esperti della nutrizione Purina one, una delle aziende leader del settore pet care, saranno presenti negli Ipercoop per offrire la propria consulenza gratuita sull’alimentazione degli animali domestici e su come mantenerli in forma. Ai consumatori interessati verranno dati consigli e informazioni riguardo la salute, la cura e la nutrizione dei pet, per una corretta relazione con gli animali da compagnia. Saranno fornite anche indicazioni sulla tipologia di prodotto più adatta al proprio animale, considerando la razza, lo stadio di crescita, lo stile di vita e l’eventuale presenza di allergie o disturbi alimentari. Inoltre verranno distribuiti campioni gratuiti di prova e buoni sconto.