Edizione numero 29 di Mercantia dal 13 al 17 luglio

Tatrop 2015 - Foto L. Leocata

Certaldo

“I giorni dell’abbondanza” è il tema di “Mercantia” 2016, la XXIX edizione del festival internazionale di teatro di strada che si svolge a Certaldo (Firenze) dal 13 al 17 luglio.

«Mercantia si svolge da sempre nel segno dell’abbondanza – dice il direttore artistico, Alessandro Gigli –, perché non c’è festa, religiosa o pagana, senza abbondanza. Creare e offrire abbondanza è un’arte, l’arte di Mercantia, che più che una rassegna è una ‘festa degli incontri’, di artisti che si ritrovano, di pubblico che non si sente cliente ma ospite, di una festa rigenerante che celebra l’umanità tramite il teatro».

Sono oltre 400 gli artisti previsti a Mercantia, per circa 100 spettacoli e performance al giorno fra le piazze, i vicoli, le torri e le cripte del borgo di Certaldo Alto, che accoglierà ancora una volta le tante discipline dell’arte scenica – mimo, cantastorie, circo, teatro di figura, di prosa, di ricerca, danza, street band – e formazioni dall’Italia e dall’estero.

Anche l’artigianato celebra l’abbondanza, prendendo a tema il colore rosso e le lavorazioni di luce e fuoco; presenti oltre 40 maestri artigiani che espongono e lavorano dal vivo legno, pietra, cuoio, ferro battuto e altri materiali.

Ingresso da 10 a 20 euro (a seconda dei giorni) nel borgo medievale, gratuito nella parte bassa; per i soci ingresso ridotto a 7,50 euro nelle giornate di mercoledì e giovedì. L'abbonamento di 5 giorni costa 50 euro intero, 45 euro ridotto riservato ai soci coop (max 1 abbonamento per ogni tessera socio), disponibile in prevendita entro e non oltre il 10 luglio.

0571656721, www.mercantiacertaldo.it

Video

Video realizzato da Karin Marzocchini Felli https://www.youtube.com/user/CreazionivideoAdHoc

Francigena / Ricomincia da tre

Rassegne musicali a San Miniato, San Gimignano e Monteriggioni

La musica si mette in marcia sulla Via Francigena e nel suo tratto toscano offre tre rassegne sotto le stelle a San Miniato (Pi), con la quinta edizione del “Francigena Melody Road”, e in provincia di Siena a San Gimignano con lo “Skyline Festival” e a Monteriggioni con il “Music Arts 2016”.

Marco Fornaciari e Sandro Ivo Bartoli aprono il “Francigena Melody Road” a Cigoli (San Miniato) il 14 luglio al Santuario della Madonna dei Bimbi, con una serata di musica classica; il 25 luglio sarà la volta dell’opera, in piazza Duomo, con la Cavalleria Rusticana; il live di Giovanni Caccamo, il 27 luglio, chiuderà con Non siamo soli tour il calendario del festival.

A San Gimignano apertura con gli Stadio in piazza Duomo il 30 luglio; segue l’innovativo Scart opera project, in programma il 31 luglio, sempre in piazza Duomo; e chiusura con il Duo Baldo e lo show Con(divertimento)certo, che porterà in scena la musica classica con la voglia di giocare il 2 agosto alla Rocca di Montestaffoli.

Al Castello di Monteriggioni, in piazza Roma, apertura il 29 luglio con Due come noi che… voce e pianoforte, protagonisti Gino Paoli e Danilo Rea; stella del secondo appuntamento, il 26 agosto, sarà il Duo Baldo; chiusura il 10 settembre con il Clara Schumann cello ensemble, un’orchestra di soli violoncelli.

Su tutti gli eventi a pagamento sono previsti sconti per i soci.

tel. 3924308616, www.liveemotion.it, www.francigenamelodyroad.it

Barberino Val d’Elsa / Olio e poesia al Castello

A Tignano il Festival per l’ambiente dal 2 al 24 luglio

Fra racconti, arte, musica e cultura, torna ad animarsi la piazza del Castello di Tignano (Barberino Val d’Elsa, Firenze) con il 29° “Tignano festival per l’ambiente e l’incontro fra i popoli” che dal 2 al 24 luglio propone un nutrito calendario di appuntamenti, molti a ingresso libero.

Si comincia con la cena-spettacolo L’olio tra jazz e poesia: le migliori declinazioni dell’oro verde diventano piatti sublimi, e le note jazz dei Turnaround quartet fanno da cornice alle letture di prosa e poesia dell’attore Giovanni Guidelli dedicate a sua maestà l’olivo. Fra gli altri appuntamenti, il 7 incontro-dibattito “Il senso della vita e della morte” con il teologo Vito Mancuso; il 14 “Premio per l’ambiente” allo scrittore, alpinista e scultore Mauro Corona, che incontra il pubblico e presenta il suo ultimo romanzo; e il 21 si parla della riqualificazione dei centri storici nella prospettiva dell’unione dei Comuni di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa.

Altri due momenti da segnalare sono “La pace interiore, la vera via per la pace”, a cura dell’associazione Inner peace, con un excursus su alcune figure simbolo (come Gandhi, Mandela e altri), accompagnato da una lezione sulla meditazione Sahaja Yoga, e da canti e balli tradizionali indiani (il 9); e “Dante e il sufismo”, approfondimento fra oriente e occidente in epoca medievale, accompagnato da un concerto dell’Ensemble Sofya e danze dervisce (il 12).

Su tutti gli eventi a pagamento sono previsti sconti per i soci.

tel. 3388680595, www.tignano.it

Firenze / Ritratti di danza

“Florence dance festival” tra Fiesole, Bargello, piazza del Carmine e Teatro Verdi

La compagnia Sankai Juku - Foto E. Bachini

Tanti luoghi e contenitori fiorentini e non solo – dal meraviglioso cortile del Museo nazionale del Bargello allo storico Teatro Verdi, dall’antico Teatro Romano di Fiesole a piazza del Carmine, dove la danza e l’arte di Tersicore saranno protagoniste in assoluto di un ennesimo entusiasmante festival per la città – per “Portraits of dance (Ritratti di danza)”, titolo che i direttori del “Florence dance festival”, Marga Nativo e Keith Ferrone, hanno scelto per questa 27ª edizione della manifestazione.

Dal Balletto di Milano che porta a Firenze Romeo e Giulietta in occasione del 400° anniversario shakespeariano; alla nuova coreografia Caruso, protagonisti l’étoile Emanuela Bianchini e i solisti della Mvula sungani physical dance, ispirata all’omonima canzone scritta da Lucio Dalla; alla Compagnia di Monica Casadei con Traviata, primo capitolo del progetto dedicato a Giuseppe Verdi. Sono tante le occasioni che il festival offre fino al 27 luglio per immergersi nella danza contemporanea.

Appuntamento da non perdere è quello del 9 luglio al Teatro Romano di Fiesole con la compagnia Sankai Juku del coreografo Ushio Amagatsu, una delle più note compagnie di danza giapponesi, che presenta con il suo spettacolo Utsushi – Tra due specchi il meglio del butoh (o “danza delle tenebre”). I danzatori butoh, con la testa rasata e abiti da officianti, ci mostrano una danza estrema, e interpretano una sorta di rituale – di cui il pubblico diventa parte – che ci conduce emotivamente fino alle origini del mondo.

Ingresso in convenzione per i soci.

tel. 055289276 – 3929124363, www.florencedancefestival.org

Sansepolcro (Ar) / Teatro e danza contemporanea

“Kilowatt Festival”, dal 15 al 23 luglio

“È tempo di risplendere”, il titolo scelto per l’edizione 2016 di “Kilowatt Festival”, dal 15 al 23 luglio a Sansepolcro (Arezzo), è tratto da un verso della poetessa Amelia Rosselli: «ci siamo fatti guidare da una poetessa, perché è bello lasciarsi condurre da chi conosce il valore delle parole. Se vogliamo risalire dal fondo in cui ci sentiamo precipitati, dobbiamo lasciare da parte il chiacchiericcio quotidiano e dare importanza a chi parla bene, a chi scrive e pensa bene», spiega il direttore artistico Luca Ricci.

Il festival, che ha vinto il “Premio Ubu” 2010, ospita un cartellone di 60 repliche di spettacoli di teatro d’innovazione e danza contemporanea, fra cui 22 fra prime assolute e anteprime nazionali, eventi musicali, oltre 150 artisti coinvolti, nonché una significativa quantità di eventi collaterali come incontri, mostre e altre attività legate alle arti visive.

Tra i nomi più noti quelli del matematico e saggista Piergiorgio Odifreddi con uno spettacolo su Lucrezio, i Tiromancino in concerto con il loro ultimo album, la poetessa Mariangela Gualtieri, la cantante Ginevra Di Marco, oltre a molti artisti internazionali come le compagnia di danza Los Innato e HURyCAN, accanto a buona parte dell’eccellenza della scena teatrale, musicale e coreografica italiana e internazionale.

Ingresso ridotto per i soci.

tel. 0575733063 – 3394074895, www.kilowattfestival.it

Volterra / Ritorno al passato

Anno Domini 1398 dal 21 al 28 agosto

Un falconiere a “VolterraAD1398”

Fra mercanti e artigiani, musici e giocolieri, teatranti e artisti, notabili, dame e cavalieri, frati e contadini, soldati e falconieri, sono centinaia i figuranti che si muovono fra le austere torri, i superbi palazzi e le chiese o tra le semplici case del villaggio e le tende degli accampamenti, sotto la mole della Fortezza medicea di Volterra (Pisa).

Il 21 e 28 agosto (ma con una anticipazione da sabato 20, con una partita a scacchi in piazza dei Priori) “Volterra A.D. 1398” fa rivivere il medioevo in una delle più belle ed affascinanti città della Toscana.

“La festa, il gioco e il divertimento” è il titolo di questa 19ª edizione della manifestazione: in diversi punti della città ci saranno intrattenimenti legati al tema del gioco e del divertimento, sia per grandi che per i più piccoli. E se le due domeniche costituiscono le giornate clou della festa, anche nel corso della settimana le giornate saranno arricchite da eventi sempre differenti.

L’ingresso alla manifestazione è a pagamento (10 euro, per i soci 8 euro).

tel. 058886099, www.volterra1398.it

Firenze / Opera all’aperto

Super sconto del 20% per i soci per alcune repliche

Per tetto un cielo di stelle: con l’estate la grande opera si trasferisce nel Cortile di Palazzo Pitti e, in più, invita i soci alla visione con uno sconto speciale del 20% per alcune repliche. La Stagione estiva dell’Opera di Firenze propone, oltre a sette concerti (per i quali è sempre valido l’ingresso per i soci con una riduzione del 10%), tre grandi classici del teatro d’opera.

Si comincia con L’elisir d’amore di Donizetti: il perfetto equilibrio di comicità e tenerezza, la modernità dei suoi personaggi e la splendida partitura di Donizetti, hanno reso questo melodramma giocoso una delle opere più amate di sempre. Secondo appuntamento con Il barbiere di Siviglia di Rossini, opera buffa per eccellenza, qui in scena nell’allestimento firmato da Damiano Michieletto, geniale enfant terrible della regia teatrale. E infine Verdi e la sua Traviata in un nuovo allestimento che vede la regia di Alfredo Corno e Fabrizio Maria Carminati sul podio.

Biglietti da 20 a 90 euro. Lo sconto del 20% è riservato alle repliche del 5, 13, 26 (L’elisir d’amore); 6, 20, 27 (Il barbiere di Siviglia); e 8, 12, 22 (La traviata), sempre a luglio; per le altre date resta valida la consueta convenzione del 10%. tel. 0552779309, www.operadifirenze.it

Fiesole / Un bacione e Firenze…

Rodolfo Banchelli al Teatro Romano di Fiesole

Dopo il debutto nell’aprile dello scorso anno al Teatro Puccini di Firenze, il musical La porti un bacione a Firenze (ideato, diretto e interpretato da Rodolfo Banchelli, nella foto) è andato in scena in molti teatri della Toscana, ottenendo un grande successo di pubblico (più di 2000 spettatori); grazie alla collaborazione con Unicoop Firenze, sono stati donati oltre 2000 euro alla Fondazione Il Cuore si scioglie.

Ora lo spettacolo dedicato a Odoardo Spadaro, il grande chansonnier di San Frediano, arriva al Teatro Romano di Fiesole (Firenze); il 28 luglio i soci potranno prendere parte a questa grande festa di musica con l’ingresso in convenzione (12 euro anziché 15) e partecipare con la loro presenza ai progetti de Il Cuore si scioglie: infatti anche in questo caso parte dell’incasso sarà devoluta alla Fondazione.

Il Teatro romano è in via Portigiani.

tel. 3662844676