Voce per voce, i dati del Bilancio d'esecizio

Bilancio 2015

Stato patrimoniale

Attività

Immobilizzazioni immateriali: rappresentano il valore dei fattori produttivi immateriali, sostanzialmente riconducibili a software.

Immobilizzazioni materiali: rappresentano il valore dei fattori produttivi durevoli impiegati nell’attività - in particolare fabbricati, impianti, attrezzature e macchinari - e sono valorizzate al netto dei fondi di ammortamento.

Immobilizzazioni finanziarie: rappresentano il valore dei fattori di natura finanziaria destinati a essere mantenuti stabilmente nel patrimonio (titoli) – sono qui valorizzate anche le partecipazioni nelle società controllate Doc*Roma srl, Cerealia srl, Il Pino srl e nelle collegate Levante srl, Integra spa, Lus srl.

Rimanenze: sono le rimanenze di merci inventariate a fine anno nei nostri negozi e magazzini.

Crediti: i più significativi sono quelli da ricavi commerciali e rapporti di fornitura da magazzino verso le cooperative associate, oltre ai crediti verso le società controllate e collegate e verso l’erario, relativi principalmente al credito Iva e al versamento degli acconti di imposte.

Attività finanziarie correnti: sono costituite principalmente da titoli di Stato.

Disponibilità liquide: sono i depositi bancari e i valori in cassa al 31 dicembre 2015.

Ratei e risconti attivi: si tratta di interessi su titoli in corso di maturazione.

Passività

Capitale sociale: rappresenta il valore delle quote sociali versate da 1.253.541 iscritti a libro soci al 31 dicembre 2015.

L’aumento, rispetto al 2014, è dovuto alle quote dei nuovi soci ammessi nel corso dell’anno.

Riserve: rappresentano il valore prodotto dalla cooperativa nel corso della sua attività pluriennale. Sono composte principalmente dagli utili conseguiti e accantonati negli anni.

Fondi per rischi e oneri: comprendono, fra l’altro, il fondo operazione a premio che rappresenta il valore dei punti dell’operazione di fidelizzazione ancora in possesso dei soci a fine anno e altri accantonamenti.

Trattamento di fine rapporto: rappresenta il valore delle liquidazioni accantonate per il personale dipendente al 31 dicembre 2015.

Debiti verso soci: si tratta del prestito sociale; è comprensivo anche degli interessi maturati nell’anno nei confronti dei soci prestatori, che al 31 dicembre 2015 erano 235.408.

Altri debiti: sono composti principalmente da debiti verso fornitori. Non vi sono debiti nei confronti di istituti bancari.

Ratei e risconti passivi: sono relativi a componenti economiche degli esercizi successivi.

Conto economico

Valore della produzione: vi sono compresi tutti i ricavi che la cooperativa ha conseguito nell’anno, esclusi quelli che hanno natura finanziaria e straordinaria.

Fra questi abbiamo:

- Ricavi per vendite e prestazioni: sono indicati al netto dell’Iva e comprendono le vendite al dettaglio dei punti di vendita, le vendite all’ingrosso dei magazzini e i ricavi per servizi commerciali, cioè le attività promozionali in collaborazione con i nostri fornitori.

- Altri ricavi e proventi: si riferiscono principalmente a ricavi di natura immobiliare.

Costi per merci: rappresentano il valore dei beni acquistati dalla cooperativa per lo svolgimento dell’attività.

Costi per servizi: sono principalmente riconducibili a costi per utenze energetiche, manutenzioni fabbricati, impianti e macchinari, assicurazioni, vigilanza e prestazioni pubblicitarie.

Costi per godimento beni di terzi: sono relativi a locazioni passive nonché a noleggi.

Costo per il personale: il numero dei dipendenti al 31 dicembre 2015 si è attestato sulle 7938 unità.

Ammortamenti e svalutazioni: principalmente si tratta di ammortamenti che rappresentano la stima del costo di competenza dell’esercizio derivante dall’utilizzo di beni che hanno durata pluriennale. Le svalutazioni sono rettifiche sui crediti.

Accantonamenti: rappresentano in particolare il valore dei punti dell’operazione di fidelizzazione ancora in possesso dei soci a fine anno e altri accantonamenti a fronte di oneri futuri.

Oneri diversi di gestione: in particolare sono costi relativi all’imposta sugli immobili, licenze e permessi.

Differenza fra il valore e i costi di produzione: esprime il valore prodotto nell’esercizio 2015 dalla cooperativa, ad eccezione delle poste finanziarie e straordinarie.

Proventi e oneri finanziari: sono sostanzialmente proventi per interessi sui titoli e oneri per interessi sul prestito.

Rettifiche di attività finanziarie: rappresentano l’adeguamento dei valori delle attività finanziarie. In particolare contengono rettifiche di valutazione, prudentemente effettuate, sulle partecipazioni nelle società controllate dalla cooperativa, nonché l’allineamento dei valori dei titoli del circolante ai valori di fine periodo.

Proventi e oneri straordinari: sono sostanzialmente riferibili alla plusvalenza derivante dalla cessione della partecipazione nella Bbc srl (Obi).

Imposte sul reddito: le imposte dell’esercizio 2015 sono pari a 13,1 milioni di euro.

Risultato di esercizio: la differenza fra costi e ricavi determina un utile di € 68.650.422.


Notizie correlate

Operazione trasparenza

Una pubblicazione con i vantaggi e le iniziative per i soci e la collettività. Nel sito della cooperativa e nei totem informatici nei punti vendita, il Bilancio d’esercizio del 2015 e altro ancora


Un utile per tutti

I risultati del Bilancio 2015, rispondendo alle domande più ricorrenti dei soci


Assemblea

Una per tutti

La cooperativa presenta il Bilancio 2014 ai soci. Assemblee dei soci dal 7 al 30 aprile