Spettacoli al Teatro di Rifredi di Firenze e al Teatro Corsini di Barberino di Mugello

Scritto da Edi Ferrari |    Gennaio 2015    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Le statue dello spettacolo stones
Le statue dello spettacolo stones

Dovevano servire, quelle pietre, le Stones del titolo di questo spettacolo, a costruire, così come voleva Hitler, un monumento celebrativo del Terzo Reich. Così non avvenne, e quei blocchi di granito provenienti dalla Svezia furono ritrovati nel 1946 dallo scultore ebreo Nathan Rapoport, incaricato di creare un monumento in memoria delle vittime dell’Olocausto e dei resistenti del ghetto di Varsavia; opera che, nel 1948, è stata posta proprio all’ingresso del ghetto.

È a questo monumento che si sono ispirati per il loro spettacolo – che torna in scena al Teatro di Rifredi di Firenze il 24 e 25 gennaio in occasione del “Giorno della memoria” – gli Orto-Da, gruppo teatrale israeliano fondato da sei mimi attori, specializzati nel teatro di strada, alla ricerca di un nuovo linguaggio espressivo nell’ambito del teatro visivo.

Ed è così che le figure del monumento, all’inizio immobili, si animano gradualmente e prendono vita attraverso i corpi/statue degli attori rivestiti d’argilla da capo a piedi. Proiettati nel 21° secolo, i personaggi intraprendono un viaggio intimo nelle coscienze e nel tempo, un viaggio poetico, un viaggio nelle menti e nelle memorie, nel presente e nella storia. Uno spettacolo rigoroso, colorato, a volte sconcertante, fatto per divertire e incantare un pubblico di tutte le età.

Un’altra occasione di riflessione per il “Giorno della memoria” viene dallo spettacolo che va in scena al Teatro Corsini di Barberino del Mugello (Firenze) il 27 gennaio. Viaggio ad Auschwitz a/r è la storia di un uomo convinto della sua integrità morale e del suo senso di giustizia che, un giorno, durante la visita al campo di concentramento di Buchenwald, immaginandosi prigioniero in quel luogo, scopre il lato oscuro di sé e drammaticamente comprende che in quella condizione potrebbe per la sua sopravvivenza abiurare a tutti i suoi principi etici.

Per uscire dal baratro in cui questa scoperta lo ha sprofondato, parte per un lungo pellegrinaggio a piedi, seguendo le rotte della deportazione: nel 2011 Gimmi Basilotta (coautore e interprete dello spettacolo) ha realizzato così il progetto “Passodopopasso”, un lungo cammino, insieme ad altri “pellegrini”, dal Piemonte fino in Polonia, ripercorrendo a piedi il viaggio di deportazione che nel 1944 portò ventisei ebrei cuneesi da Borgo San Dalmazzo ad Auschwitz. Un viaggio che è stato l’occasione di ragionare e di parlare di memoria, scoprendo e toccando con mano quanto essa sia ora una necessità e un dovere.

Al Teatro di Rifredi ingresso per i soci 12 euro (invece di 14 euro) il 25 gennaio; info tel. 0554220361/2, sul web www.toscanateatro.it.
Al Teatro Corsini ingresso per i soci 10 euro (invece di 12).

Info tel. 055331449, www.catalyst.it

La solidarietà si fa in sei

Sei compagnie per sei spettacoli in scena al Teatro Puccini di Firenze dal 25 gennaio al 31 marzo, per sostenere i progetti della Fondazione Il Cuore si scioglie con il ricavato di vendita dei biglietti. La rassegna si rinnova e si adegua ma con il prezzo del biglietto invariato. Verrà proposto un aperitivo a cura di Gap Factory, al prezzo speciale di 5 euro.

Si  comincia il 25 gennaio con L’acqua cheta, la più che famosa commedia in vernacolo fiorentino di Augusto Novelli.

Biglietti senza diritti di prevendita presso il Box office e alla biglietteria del teatro al costo di 10 € per gli adulti, 5 € per ragazzi fino a 12 anni. Promozione per l’acquisto di tre spettacoli, € 24. Inizio spettacolo: serale ore 21, pomeridiano ore 16.45.

Info: www.ilcuoresiscioglie.it