Dai coltivatori della Coop Terre d’Etruria, prodotti freschi della costa toscana

Scritto da Melania Pellegrini |    Maggio 2016    |    Pag. 16

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Ortofrutta

Terre d’Etruria è una cooperativa toscana che da anni collabora con Unicoop Firenze per la fornitura di prodotti ortofrutticoli e vino.

Negli stabilimenti della cooperativa vengono controllati, lavorati, stoccati e inviati alla piattaforma di Unicoop Firenze i prodotti che giornalmente gli agricoltori che fanno capo a Terre d’Etruria consegnano loro.

Ogni prodotto ha una lavorazione post-raccolta e tempi di consegna diversi. I prodotti più delicati vengono depositati entro 24 ore dalla raccolta, mentre altri, meno deperibili e bisognosi di maggiori esami, selezioni o lavorazioni, possono essere consegnati dalle 36 alle 48 ore dopo la raccolta.

Terre d’Etruria ha una rete di tecnici e agronomi che collabora con gli agricoltori per controllare la qualità delle produzioni sul campo ed eseguire un costante monitoraggio delle fasi di produzione, dalla messa a dimora alla raccolta. Vengono dati consigli sulle pratiche di coltivazione e sulle richieste del mercato per essere competitivi. È garantita la tracciabilità di tutta la filiera.

I terreni su cui lavorano i produttori di Terre d’Etruria si trovano lungo la costa nelle province di Pisa, Livorno e Grosseto. Un territorio vasto grazie al quale si trovano tipi di superfici dalle diverse caratteristiche, garanzia di un’ampia varietà di prodotti ortofrutticoli.

I terreni vicini al mare sono più sabbiosi e adatti a primizie: la sabbia rende il terreno più caldo e questo facilita una maturazione veloce. Ad esempio in aprile sono adatti alle coltivazioni di asparagi.

I terreni più interni sono invece argillosi e con tempi di maturazione più lunghi. Questi, ad esempio, sono vocati alla coltivazione di carciofi. Più interni o più vicini alla costa, la caratteristica comune di questi terreni è il godimento dei benefici del clima mediterraneo, mai troppo caldo, grazie soprattutto alla brezza marina.

Unirsi in Cooperativa, per molti produttori, soprattutto per le aziende piccole e medio-piccole, ha voluto dire sopravvivere alla crisi economica e ai cambiamenti di mercato avvenuti dal 2000 a oggi.

Per Terre d’Etruria e i suoi soci lavorare con Unicoop Firenze, grazie alla sua diffusione in Toscana, è un’ulteriore possibilità per le aziende del territorio di mantenersi vive e continuare a produrre ortaggi locali e tipici.