Scritto da Francesco Giannoni |    Giugno 2011    |    Pag.

Fiorentino da una vita, anche se con sangue maremmano e lombardo, laureato in lettere, è sposato con due figli. Si occupa di editoria dal 1991, prima come dipendente di una nota casa editrice della sua città, ora come fotografo e articolista free-lance. Collabora a riviste quali Informatore, Toscana Oggi, Calabria7, e a importanti case editrici.

Nella seconda metà di giugno, nei negozi Unicoop Firenze, saranno in offerta per i soci i fagiolini boby. La loro coltivazione risponde ai requisiti necessari per la vendita a marchio Coop. Dopo la raccolta, effettuata meccanicamente, i fagiolini vengono selezionati, lavati, calibrati (in modo che abbiano tutti più o meno le stesse dimensioni) e confezionati. Poveri di calorie, ma ricchi di vitamine A e C, e di fibre, provengono da piantagioni situate nella Val Trebbia, in provincia di Piacenza. Queste danno un tipo di fagiolini che, per le piccole dimensioni, meglio incontrano i gusti dei consumatori toscani. Sono quindi adatti a essere lessati o cotti in umido. Da provare anche in insalata insieme alla cipolla. Questa, tagliata alla julienne, aggiunta ai fagiolini ancora caldi, darà loro il suo sapore. Il tutto condito con olio, sale, aceto o un po' di limone: ecco una ricetta saporita, fresca ed estiva.