Nuovi o tradizionali, ecco i sapori delle feste. I biscotti–omino con lo zenzero

Scritto da Melania Pellegrini |    Dicembre 2014    |    Pag.

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Quest’anno Natale avrà un sapore nuovo, con un pizzico di fantasia in più.

Insieme ai dolci tradizionali come il panettone, i ricciarelli, i cavallucci e il panforte, si troveranno sugli scaffali i nuovi biscottini “Pan di Zenzero” (o Ginger Bread) prodotti da una biscotteria artigianale toscana, Fattoria Casanova.

I biscotti sono realizzati in modo semplice e con prodotti naturali, uova, farina, bicarbonato e spezie, e anche i coloranti usati sono naturali, paprika dolce e cocciniglia. Sono fatti interamente a mano, dallo stampo, la classica forma dell’omino di zenzero, alla decorazione.

Una volta decorati questi biscottini vengono confezionati, sempre manualmente, in una scatolina trasparente e corredati di un sacchetto di plastica alimentare con il nastrino per poterli legare all’albero di Natale, e utilizzarli come decorazione per gustarli, per esempio, la mattina di Natale come “colazione speciale”.

Inoltre nei negozi con la produzione di pasticceria interna, Gavinana, Empoli, Ponte a Greve, Santa Maria a Monte, Figline, Lucca, Novoli, Fucecchio, Montecatini, Lastra a Signa, Arezzo, Montevarchi, Cascina e Sesto Fiorentino, sarà possibile ordinare i panettoni o pandori decorati dai nostri addetti in negozio.

Non potrà mancare il classico Tronchetto di Natale che sarà in promozione in tutte le Coop dal 18 al 24 dicembre.

In forneria si possono trovare anche i vol au vent di varie forme, confezionati in tre differenti vaschette di legno per proporre ai nostri commensali antipasti sfiziosi. Basterà farcire i vol au vent con gli ingredienti preferiti, per esempio besciamella al formaggio, besciamella e funghi e/o prosciutto, gorgonzola e pere, o con quello che fantasia e gusto ispirano, e metterli direttamente in forno con la vaschetta che può essere poi usata per servirli in tavola caldi, appena sfornati. Ottimi come antipasto, ma anche come dolci se farciti con crema pasticcera, ricotta e mele o altro ancora.

Dolcezze natalizie - Panettone, ricciarelli, panforte e cavallucci del “Banco del Gusto”. Dalla trasmissione Informacoop 28.11.13 – durata 3’ 44’’