Gli obiettivi dell’Unicoop Firenze per il 2012

Scritto da Goffredo Biancalani |    Marzo 2012    |    Pag.

Le misure anticrisi prese dal Governo incideranno pesantemente sui bilanci familiari. Ci saranno difficoltà crescenti per gli investimenti, l'occupazione, la capacità di risparmio e i consumi previsti che saranno in calo, compresi quelli alimentari.
Le famiglie stanno già reagendo alle difficoltà con comportamenti virtuosi: stili di vita più sobri, acquisti più frequenti per ridurre scorte e sprechi, riduzione del costo della spesa. C'è, ed aumenta, l'attenzione del consumatore alla convenienza, ma anche una richiesta di prodotti ad alto contenuto qualitativo, a basso impatto ambientale e realizzati nella nostra Regione.
Per superare questa crisi dobbiamo mettere in conto anni di duri sacrifici e operare con una visione di lungo periodo e agire in discontinuità con il passato, con la capacità di affrontare il cambiamento mettendoci sempre in discussione.
La Cooperativa deve continuare ad essere punto di riferimento nel territorio attraverso l'attività sociale e commerciale ed essere di stimolo per gli altri soggetti (politici ed economici) nell'interesse dei cittadini.


Nel preventivo, che abbiamo delineato in questo 2012, abbiamo messo in conto di intervenire su molti aspetti della nostra offerta. È già in atto un'intensa attività per la riconversione degli ipermercati in superstore, che rispondono meglio alle esigenze attuali di soci e consumatori. Altri eventi importanti saranno l'entrata a regime del Centro Freschi di Pontedera e il progetto di ampliamento del magazzino di Scandicci; ci permetteranno l'uno di migliorare la qualità e la redditività in un settore importante come le carni, l'altro di migliorare il servizio di distribuzione ai nostri punti vendita.
Inoltre contiamo di rafforzare il legame con il territorio per aderire ancora di più alle abitudini di consumo locali, contribuire alla salvaguardia delle tradizioni, valorizzare le produzioni della Toscana per aiutare lo sviluppo dell'economia della Regione in una fase di gravissima difficoltà che investe tante piccole e medie imprese presenti sul territorio.


Infine l'ambiente
, che resta un nostro impegno costante. Continueremo nel 2012 a realizzare grandi impianti di pannelli fotovoltaici sui nostri Centri commerciali. Continuiamo a lavorare per contenere l'impatto ambientale dei prodotti che vendiamo: riduzione degli imballi, uso delle ricariche, estensione della presenza di distributori automatici.
Insomma, in un periodo di crisi e cambiamenti, la cooperativa cerca di svolgere in pieno il suo ruolo d'impresa diversa dalle altre e coerente con i valori storici della cooperazione.

L'autore è Presidente del Consiglio di Gestione di Unicoop Firenze.

(Illustrazione a cura di Lido Contemori)