I nuovi modelli

Ne è passato di tempo dalla vecchia Graziella della Carnielli. Oggi anche la bici da città si è evoluta tecnologicamente e sta vivendo un nuovo boom. Il traffico e l'ambientalismo sono i fattori principali che hanno favorito l'uso della bicicletta anche in ambiente urbano. Per promuovere la due ruote sono nate associazioni in tutta Italia. La bici infatti è un mezzo per spostarsi ecologico, efficace, economico, che comporta un risparmio di benzina e di stress, è più veloce del bus e la si può utilizzare anche tutti i giorni per andare in ufficio, e non solo per svago e turismo.
La tendenza proviene dagli Stati Uniti, dalle grandi metropoli americane, dove l'uso delle auto è ormai proibitivo, e dai paesi mitteleuropei più rispettosi dell'ambiente (Germania e Olanda) ed è giunta nelle nostre città depresse dal traffico e dallo smog. La voglia di fare un po' di moto e di spostarsi più in fretta hanno contribuito a rendere la bicicletta un mezzo sempre più diffuso e il mercato ha subito diversificato le proposte per venire incontro alle diverse esigenze. Dopo le bici da corsa e le mountain bike, ora è il momento della trekking bike e della city bike, che sulle strade cittadine sta riscuotendo un grosso successo. La bicicletta trekking ha il cambio Shimano (da 5 a 7 velocità), lo spessore dei cerchioni abbastanza stretto ma resistente ed il telaio particolarmente leggero: tutte caratteristiche tecniche che la rendono adatta a lunghe percorrenze. Molto simile alla trekking è la city bike: non ha il cambio, il che semplifica la guida e la rende adatta ad un percorso pianeggiante e cittadino. Alcuni modelli hanno i parafanghi, il cestino e il portapacchi, che possono essere molto utili.
Pedalare è stancante e quindi è meglio che la bicicletta sia più comoda possibile. Le selle migliori, sotto questo punto di vista, sono quelle in gel (che si adatta all'anatomia del ciclista), e quelle a molle, che ammortizzano le scosse nelle strade accidentate. Prima di acquistarla provatela, cercate quella della "taglia giusta" per voi, in modo che la schiena assuma una posizione corretta mentre pedalate. Sul versante sicurezza sono importanti anche i fanali e i catarifrangenti, che le biciclette dovrebbero avere sui pedali e sulle ruote, in modo da essere ben visibili dagli automobilisti sulla strada. Il prezzo di una city bike può variare tra i 150 e i 500 euro circa, con varie opportunità di sconti e occasioni. Ricordatevi di mettere un antifurto che scoraggi i ladri di biciclette. I migliori sono quelli ad U, facili da usare e affidabili, anche se i modelli più grandi sono molto pesanti. Evitate i lucchetti e le catene perché si aprono troppo facilmente, meglio i cavi grossi che permettono di fissare la due ruote ad un punto fisso.