«Gentilissimi, grazie di cuore per la sensibilità che dimostrate nei confronti del lavoro di Emergency. La somma di 50.000 euro che ci avete donato a sostegno del Centro pediatrico di Bangui, in Repubblica Centrafricana, ci permetterà di coprire parte dei costi di acquisto di medicinali, materiale sanitario e di laboratorio, necessari per lo svolgimento delle attività della clinica», così ci scrive Francesca Turrini responsabile nazionale di Emergency.

«Dal 6 marzo 2009 e nei primi mesi di attività del Centro pediatrico di Bangui - prosegue Turrini - si sono registrate una media di 70 visite al giorno. Quotidianamente si formano lunghe code di mamme che attendono l'apertura dell'ambulatorio per far visitare e curare i loro bambini. Molti dei bambini visitati sono minori di cinque anni. E quelli in condizioni più critiche sono ricoverati nella piccola corsia di degenza da otto posti, quasi sempre tutti occupati».

Per aiutare questa importante realtà i soci possono donare 500 e 1000 punti della loro raccolta, arriveranno all'ospedale di Bangui rispettivamente 5 e 10 euro. «È molto importante - conclude Turrini - il contributo dei tanti sostenitori che, come voi, condividono i nostri obiettivi umanitari e la nostra concreta idea di pace».

Al 28 febbraio sono stati 2422 i soci che hanno fatto la donazione a Emergency, per un importo di quasi 17.000 euro. Questi i punti vendita più "generosi": Firenze Le Piagge, Sesto Fiorentino iper, Arezzo via Vittorio Veneto, Pisa Cisanello, Siena Grondaie, Firenze Gavinana, Agliana, Montecatini iper, Poggibonsi Salceto, Firenze Coverciano.

Per le donazioni a Emergency c'è tempo fino al 30 maggio.