La cooperativa agricola biologica "Lavoro e non solo"

"Lavoro e non solo" è una cooperativa sociale di tipo B del sistema di imprese sociali dell'Arci che gestisce un'azienda agricola biologica su terreni confiscati alla mafia nei territori di Monreale, Corleone e Canicattì. Tra i suoi obiettivi ha anche il reinserimento socio lavorativo di soggetti che si trovano in una situazione di disagio sia psichico che sociale: nel caso specifico, 4 dei 12 soci presentano problematiche di disagio psichico. La cooperativa aderisce a Libera e insieme ad altre cooperative porta avanti il progetto "Libera Terra". Alcuni dei suoi prodotti sono presenti anche nei punti vendita Coop.

Da settembre 2004 sta provvedendo all'estirpazione e al successivo reimpianto di un vigneto di 14 ettari, un lavoro reso difficoltoso anche dalle intimazioni mafiose: a marzo 2006 un centinaio di nuove piantine, appena messe a dimora, sono state distrutte. In questi anni sono stati organizzati dall'Arci campi di lavoro e contributi sono arrivati da tutta Italia. Ma l'obiettivo dei 100 mila euro - la somma stimata come necessaria per rendere nuovamente produttivo il vigneto - è ancora lontano.

Tutti possono partecipare alla raccolta dei fondi, adottando un albero di vite all'interno dell'azienda agricola biologica. Il costo di adozione di una pianta è di 100 euro.
Il contributo può essere effettuato tramite bonifico bancario sul c.c. 000000106485 codice Abi 05018 Cab 12100 cin D della Banca popolare etica, sede di Padova, intestato a Lavoro e non solo coop. sociale a.r.l., via Carlo Rao 16, 90133 Palermo; oppure tramite bollettino bancario Freccia scaricabile dai siti www.lavoroenonsolo.com e www.arci.it