Un nuovo centro con i punti dei soci. Raccolti circa 450.000 euro

La risposta solidale da parte dei nostri soci nei confronti delle popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto è stata immediata e generosa. Dall'aprile 2009 sono stati oltre 40.000 i soci dell'Unicoop Firenze che hanno destinato i loro punti all'emergenza terremoto, di cui la metà con 100 e gli altri con 500 punti, che con l'integrazione della cooperativa sono diventati 2 e 10 euro. In totale sono stati raccolti quasi 250.000 euro.

L'iniziativa è stata concordata con le altre due grandi cooperative del distretto tirrenico, Unicoop Tirreno e Coop Centro Italia. In tutto sono oltre 450.000 euro raccolti dalle tre cooperative. Con questi soldi verrà realizzato un centro sociale polivalente nel comune di Scoppito. Sorgerà nell'area dove era stato attrezzato il Centro d'accoglienza di Civitatomassa.

La struttura che verrà costruita avrà varie funzioni, tutte necessarie e che arricchiranno il tessuto sociale di quella comunità. Innanzitutto un ambulatorio medico di medicina di base. Poi la ludoteca, la biblioteca e la sala riunioni. Ci saranno anche aree per lo sport e la ricreazione, un campo di calcetto e pallavolo, un campo di bocce. Insomma una struttura completamente nuova, che servirà come centro di aggregazione della comunità.

Alla cassa dici Bangui

Dal 1° dicembre fino al 30 aprile 2010 in tutti i punti vendita Unicoop Firenze i soci potranno effettuare una donazione di punti a favore di Emergency.

Donando 500 punti o 1000 punti si contribuirà, rispettivamente, con 5 o 10 euro a favore del progetto portato avanti da Emergency nella Repubblica Centrafricana per sostenere i piccoli pazienti della clinica pediatrica di Bangui. Il Centro pediatrico di Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana, che fa parte del programma regionale di pediatria e cardiochirurgia di Emergency in Africa, offre gratuitamente, 24 ore su 24, assistenza sanitaria di base ai bambini fino a 14 anni e attività di educazione igienico-sanitaria.

Unicoop Firenze sostiene Emergency e la realizzazione del centro pediatrico di Bangui , nella Repubblica Centrafricana, ed ha già destinato 50 mila euro per l'acquisto di farmaci, materiale sanitario e di laboratorio.


Notizie correlate

Alla cassa dici Down

In aiuto dei ragazzi affetti da sindrome down. Trenta anni di attività di Trisomia 21


Insieme per L'Aquila

Solidarietà alle popolazioni terremotate con i punti della spesa. Due o 10 euro con il contributo dell'Unicoop Firenze


Per l'Abruzzo in 34.000

Una gara di solidarietà fra i soci con le popolazioni terremotate