A Firenze un planetario e una ricca collezione di strumenti scientifici. Laboratori e corsi per tutta la famiglia

Scritto da Rossana De Caro |    Gennaio 2013    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Si spenge la luce, nella stanza cala il buio ed ecco che appaiono le stelle, la volta celeste, i pianeti, le costellazioni, il sole e la luna. Siamo al planetario della  Fondazione scienza e tecnica di Firenze, in via Giusti a Firenze, una realtà cittadina importante per la conservazione, la promozione e la divulgazione della cultura scientifica. La Fondazione, istituita nel 1987, oltre alla collezione di strumenti scientifici (considerata tra le più complete e importanti d'Europa), svolge molteplici attività fra cui corsi e laboratori per bambini e ragazzi.

Le collezioni, create nel corso dell'Ottocento a supporto della didattica, e oggetto a partire dagli anni Ottanta del secolo scorso, di un lungo e paziente lavoro di restauro e catalogazione, si compongono di due nuclei fondamentali provenienti dal Gabinetto di fisica e dal Gabinetto di storia naturale con annesso il Museo tecnologico, un patrimonio unico e prezioso nel campo della storia della scienza, della tecnologia e dell'insegnamento tecnico-scientifico.


La macchina del tempo

Una rara e incredibile macchina del tempo è Il Gabinetto di fisica, completamente restaurato e aperto al pubblico nel 2007: raccoglie oltre 3000 macchine e apparecchi originali e costituisce la più grande collezione in Italia e una delle più complete in Europa, per quanto riguarda gli strumenti per lo studio della fisica dell'Ottocento.

Ma il fiore all'occhiello, nonché maggiore attrazione, è il Planetario, inaugurato nel 2002. All'interno di una cupola di 8 metri di diametro è possibile rivivere la meraviglia di un cielo stellato con più di 6000 astri.

C'è anche una ricca biblioteca tecnico-scientifica che raccoglie più di 20.000 pezzi tra volumi, opuscoli e periodici.

 

ATTIVITA'
Giocare con la scienza

La Fondazione svolge da un decennio un'opera di divulgazione, in particolar modo per le scuole, con attività didattiche, dal lunedì al venerdì, nel Planetario e nel Gabinetto di fisica. Da quest'anno è stato ampliato l'orario di apertura, con nuove proposte rivolte alle famiglie, agli esperti e agli appassionati. Il sabato il Gabinetto di fisica è aperto al pubblico (ore 10-12 e 15-18). Le visite alla collezione, accompagnati da operatori, si tengono a intervalli di 30 minuti. Sarà possibile assistere a conferenze di approfondimento su temi inerenti l'astronomia, la storia della fisica, la tecnologia e le scienze naturali, oltre che a presentazioni di libri.

Sempre il sabato pomeriggio si potrà inoltre festeggiare il compleanno all'interno della Fondazione: con amici e parenti per partecipare a una fra le tante attività proposte fra Planetario, laboratori didattici ed esperimenti presso il Gabinetto di fisica. Per i più piccoli sarà possibile giocare o costruire strumenti scientifici come l'astrolabio, inventare e proiettare la propria costellazione ed infine spegnere le candeline in una sala dedicata.

Tutte le domeniche alle ore 15.30 e alle ore 17 nel Planetario le famiglie, guidate dagli astrofisici dell'Osservatorio di Arcetri, scopriranno il "Cielo del Mese" imparando a riconoscere le costellazioni e ad orientarsi nella volta celeste, oppure approfondire i moti del sole, della luna, dei pianeti durante gli appuntamenti tematici "Astrotalk".

Il calendario prevede, fra le numerose attività, anche il laboratorio "Science Attack: Scienza, riuso, manualità!" per realizzare insieme creazioni scientifiche con materiali di riciclo su temi che spaziano dalla luce al suono, all'elettricità, alla natura e all'astronomia.

Per informazioni e prenotazioni: 0552343723; iscrizioni@fstfirenze.it.

Sconto per i soci Coop

 


Notizie correlate

A naso in su

Stagione ideale per l’osservazione della volta celeste. Molti gli appuntamenti


A rimirar le stelle

Costellazioni e pianeti di nuovo a "portata di mano" dei soci, grazie alle meraviglie tecniche del Planetario di Firenze e alle visite guidate tenute dagli astronomi dell'Osservatorio Astrofisico di Arcetri



Ci vuole un fisico bestiale

Incrementare la cultura scientifica e tecnologica. Gli sbocchi occupazionali. A Sesto un laboratorio d'avanguardia


Stelle ai centri

Un progetto di Unicoop Firenze con l'Osservatorio astrofisico di Arcetri


Tutto sugli astri

Visite guidate al Planetario per i soci