Un percorso a tappe, visite guidate, un libro, un sito.

Scritto da Rossana De Caro |    Gennaio 2015    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Museo Galileo - Firenze

Firenze città d’arte e cultura, ma anche di scienza. E se pittori e architetti vi hanno lasciato opere indelebili nel tempo, numerosi sono stati anche i personaggi legati alla scienza che vi hanno lavorato e soggiornato. Scienziati più o meno famosi che hanno lasciato nel capoluogo fiorentino tracce evidenti del loro soggiorno e del loro passaggio. Ed ecco che per fare conoscenza con gli scienziati fiorentini, Terza cultura, start up innovativa impegnata nella promozione della cultura e della divulgazione scientifica, e Sideways, società che produce contenuti didattici multimediali, hanno ideato un progetto didattico, scientifico e artistico, a largo raggio, “Firenze passeggiate nella scienza”, che comprende un percorso a tappe per le strade e i vicoli della città alla ricerca di luoghi di  scienza e di scienziati che qui vissero e operarono, un libro, un sito  e laboratori ad hoc.

«Leonardo da Vinci, Leon Battista Alberti e lo stesso Galileo sono, nello stesso tempo, artisti e scienziati - afferma Flaviano Fanfani, vicepresidente di Terza Cultura -, i più noti di una lunga serie che ha fatto di Firenze, per secoli, il luogo d’incontro fra la creatività e la tecnica, fra l’avanguardia e l’innovazione. Con l’ausilio della cartografia digitale e della georeferenziazione, studiamo ed elaboriamo insieme originali itinerari, tra i vicoli e le strade di Firenze, correlati alla vita di questi scienziati, vissuti a Firenze dal ‘500 ai nostri giorni».

Il libro, Firenze: passeggiate nella scienza (in vendita nelle librerie da dicembre scorso, Vanzi Editrice, 16 euro) illustrato ad acquerelli, (da Mirko, grafico e fumettista), raccoglie le storie di sedici scienziati , legati a vario titolo alla città, attraverso un sapiente lavoro di ricerca di curiosità; ci sono inoltre tre percorsi tematici (costruiti da Giulia e Gioacchino, divulgatori scientifici) che collegano aneddoti, personaggi e luoghi in altrettanti percorsi “turistici” da visitare.

Il primo è “Stranezze da scienziato”, un carosello di bizzarrie  ed eccentricità che li caratterizzarono; il secondo “Scienziati nel tempo”, che ripercorre  sei secoli di scienza per provare a capire  come è cambiata la figura  dello scienziato dal rinascimento a oggi;  e infine il terzo “Lampi di genio”, una digressione su episodi curiosi che fecero scattare l’idea nella mente degli scienziati che li ha resi famosi.

«Il volume è un omaggio ad alcuni scienziati legati a Firenze: come Bartolomeo Cristofori , Pier Antonio Micheli, Antonio Cocchi, Giovanni e Antonio Targioni Tozzetti, Felice Fontana, Girolamo Segato, Macedonio Melloni, Eugenio Barsanti, Guglielmo Marconi, Enrico Fermi o Florence Nightingale, la quale pur non avendo mai vissuto a Firenze, qui nacque e qui è ricordata con un monumento funebre nella Basilica di Santa Croce».

24 le tappe proposte in una mappa contenuta nel libro, fra cui il Museo di storia naturale che, tra le numerose collezione naturalistiche, possiede una suggestiva collezione di cere anatomiche, il Museo Galileo, che ospita una splendida collezione di strumenti scientifici, il Palazzo Cocchi Serristori, abitazione di Antonio Cocchi e sede  della loggia massonica a cui lo scienziato apparteneva, il colle di Arcetri dove lavorò Enrico Fermi quando si trasferì a Firenze presso l’Istituto di fisica.

Ovviamente si potrà personalizzare il percorso da fare, scegliendo a piacimento i luoghi che più interessano e che si possono visitare sia per conto proprio, utilizzando la mappa oppure attraverso dei tour organizzati in esterno da Terza Cultura.

Inoltre per chi vuole approfondire i temi del libro, c’è il sito web, science.inflorence.eu, con contenuti multimediali sui personaggi, mappe interattive, audioguide multilingue e tanto altro; strumenti utili per chi desidera costruirsi in modo virtuale i propri percorsi di visita della città con temi scientifici, utilizzando le risorse open source del mondo web.

Gennaio

Le Passeggiate

Per gennaio sono previste tre uscite nella città di Firenze, Il 10, il 25  e il 31 gennaio, ore 10-12, ritrovo a La Specola - Museo di Storia Naturale, via Romana 7 (Fi),  prezzo: € 12; per i soci Coop € 10, gruppo max 30 partecipanti (che saranno accompagnati da 2 operatori).

Info:TerzaCultura, Via Madonna del Piano, 6 - Sesto Fiorentino; 366 3992896 (ore 15-17 dal lunedì al venerdì),  info@terzacultura.it, www.terzacultura.it; prenotazioni: prenotazioni@terzacultura.it