Una cameretta per bambini e una poltrona elettrica con consegna a domicilio

Scritto da Melania Pellegrini |    Gennaio 2015    |    Pag.

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Per il mese di gennaio Piùscelta propone, con la modalità contributo più utilizzo dei punti, due novità assolute: una cameretta a ponte per bambini e una poltrona elettrica o manuale. Entrambi gli articoli verranno consegnati direttamente a casa, a differenza degli altri articoli che si ritirano invece presso il punto vendita scelto. Per la cameretta in particolare, sarà possibile scegliere tra il solo trasporto con consegna o il trasporto con montaggio, i costi ovviamente saranno diversi.

La cameretta è della Giessegi Industria Mobili, un’azienda italiana che ha la sua unità di produzione nelle Marche, rispettosa del nostro ecosistema. Per avere un prodotto sicuro e affidabile, Giessegi utilizza solo materiali di qualità senza perder d’occhio i principi etici e sociali che la caratterizzano come la salvaguardia delle foreste e dell’ambiente. L’azienda usa per cerare i propri mobili, fra cui la cameretta a ponte in offerta, i pannelli ecologici Leb, composti al 100% con legno riciclato, a basso contenuto di formaldeide e vernici all’acqua che riducono le emissioni di sostanze nocive fino al 95% rispetto alle vernici a solvente.

I letti della cameretta sono a doghe in faggio ortopediche, i cassetti hanno la chiusura ammortizzata e le ante la chiusura rallentata di serie.

Anche le poltrone in offerta sono interamente prodotte in Italia, completamente sfoderabili, con la struttura in ferro, legno rigenerato e abete. Una ha un meccanismo elettrico con 2 motori che permettono di rendere indipendenti il movimento dello schienale e quello della pediera e consentono il movimento alza persona. L’altra poltrona in offerta ha un meccanismo per stendere schienale e pediera che si attiva manualmente.

Tutte le caratteristiche della cameretta e delle poltrone sono consultabili sul sito www.piuscelta.it o sui Totem presenti in alcuni negozi Coop.

Novità

Falloprotetto!

Il profilattico a marchio Coop

Falloprotetto! è il nuovo profilattico in puro lattice di gomma naturale al 100%, testato elettronicamente, a marchio Coop. Si tratta di un prodotto sicuro, di alta qualità, a un prezzo concorrenziale.

In Italia ancora si fatica a parlare di educazione sessuale, di sicurezza e di profilattici, e la scelta di avere preservativi a marchio pare insolita, ma è stata fatta per permettere a soci e consumatori di vivere la propria sessualità e tutelare nello stesso tempo la propria salute.

Alla presentazione del nuovo prodotto, insieme alla Coop, c’era la Lila, Lega italiana per la lotta contro l’Aids, che ha presentato i primi risultati di “Questionaids” e ha sottolineato che la prima causa di propagazione dell’Aids è il rapporto sessuale non protetto. Il prodotto è presente nei super, superstore e incoop.

Iberis

Bella e rustica

Fiorisce anche nella stagione invernale

Avere piante fiorite anche d’inverno sulle nostre terrazze è possibile. Basta scegliere quelle giuste.

L’Iberis ad esempio, è una pianta perenne, rustica, molto resistente che nasce spontaneamente nelle Alpi Maritime e Apuane, e negli Appennini liguri-emiliani e perfino in Calabria. È caratterizzata da foglie verdi e fiori bianchi che si uniscono a mazzetti. I petali sono molto particolari: quelli rivolti verso l’esterno sono più lunghi di quelli rivolti verso l’interno. La fioritura è molto lunga e dopo rimane sempre verde sino a quella successiva, creando una sorta di cespuglio tondeggiante, a “cuscino”. Dopo la fioritura è importante potarla subito.

Non richiede molte cure: per mantenerla nel modo migliore, va posizionata in un luogo soleggiato, perché ama il sole diretto, il terreno deve essere umido, fresco e ben drenato, un’annaffiatura a settimana dovrebbe essere sufficiente. Si adatta alla vita in vaso ed è ottima per un giardino anche roccioso, ideale per le bordure.  

L’Iberis è in promozione nei supermercati e nei superstore di Unicoop Firenze dall’8 al 21 gennaio.

Dicembre

Solidarietà a tonnellate

Oltre 76 tonnellate di prodotti donati. Positivo il risultato della raccolta alimentare straordinaria nel primo fine settimana di dicembre, considerando anche che erano coinvolti solo trentanove degli ottantotto punti vendita che aderiscono all'iniziativa realizzata da Unicoop Firenze in accordo con Caritas, le sezioni soci e il mondo del volontariato.

Con le altre due giornate di raccolta alimentare straordinaria (coinvolti 61 punti vendita), l'obiettivo auspicato è quello di superare le 200 tonnellate di prodotti alimentari di prima necessità da destinare alla Caritas e alle associazioni di volontariato del territorio. La cooperativa contribuirà da parte sua  con centomila euro di prodotti a marchio Coop, integrando quelli donati con altri prodotti con scadenza più breve, ma fondamentali per le mense che si occupano di accoglienza, come per esempio i formaggi. Un contributo che corrisponde a circa tre grandi camion pieni di merce. 

Un ringraziamento va a tutti coloro, soci e clienti che hanno contribuito con la loro donazione alla riuscita di questa iniziativa di solidarietà