Abbraccia l'Acquedotto del Nottolini

Dall'8 giugno all'8 novembre 2021

Sostieni il restauro e la riqualificazione del Tempietto di San Concordio dell'Acquedotto del Nottolini

COME PUOI CONTRIBUIRE:
- 1) online su www.eppela.com/abbraccialacquedottodelnottolini
- 2) nei punti vendita Coop.fi donando alle casse almeno 1 euro o 100 punti della Carta Socio. Unicoop Firenze raddoppierà ogni contributo alle casse.
- 3) tramite bonifico bancario IBAN IT 52 I 01030 02800 000063330513 – Banca Monte dei Paschi di Siena – intestato a Unicoop Firenze sc. Causale "Abbraccia l'acquedotto del Nottolini".
- 4) partecipando alle iniziative che saranno organizzate sul territorio!.


La campagna di crowdfunding è sostenuta da Unicoop Firenze, e promossa dalla sezione soci Coop di Lucca, e dal Comune di Lucca, con l'obiettivo di valorizzare l'opera del Nottolini e la Lucca delle Acque, coinvolgere tutti i lucchesi con iniziative dedicate al patrimonio storico ed artistico della città e finanziare la riqualificazione del Tempietto di San Concordio.

IL VIDEO

IL SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI E DEI CITTADINI

UN PATRIMONIO DELLA COMUNITA'

DI COSA SI TRATTA

Un po' di storia

L'acquedotto del Nottolini è un acquedotto di stile neoclassico situato a Lucca e realizzato dall'architetto lucchese Lorenzo Nottolini che ancora oggi rappresenta un bellissimo e simbolico collegamento tra il capoluogo e il territorio. Oggi l'acquedotto è ancora architettonicamente integro (salvo nel tratto attraversato dall'autostrada A11), ma non è più utilizzato come mezzo di approvvigionamento idrico. La sua attuale salvaguardia è volta a preservare lo straordinario valore architettonico e artistico, che quest'opera riveste a livello nazionale.

La grande opera dell’Acquedotto ebbe inizio il 31 ottobre del 1822 secondo un’idea progettuale tesa alla funzionalità della struttura, ma anche attenta al suo inserimento nel paesaggio.

Lorenzo Nottolini

Un genio dell'architettura

Lorenzo Nottolini è stato un architetto e ingegnere italiano. Attivo soprattutto a Lucca, è noto per i suoi lavori nel campo della regimazione idrica. A lui si deve inoltre lo stato attuale della celebratissima piazza dell'Anfiteatro, tra le più frequentate attrazioni turistiche di Lucca. L’architetto si occupò dell’Acquedotto fino al 1851, l’anno della sua scomparsa, soprattutto con interventi di manutenzione e per l’allargamento della rete idrica in città, oltre che per la progettazione e la realizzazione della fontana di piazza Antelminelli – sicuramente la più bella nel contesto urbano – e della fontana di Piazza San Salvatore.

Camminata urbana
Un architetto per una città: Lucca e Lorenzo Nottolini

Dall’11 giugno al 19 settembre 2021.

Ritrovo e partenza
Piazza Antelminelli, presso Ingresso Auditorium Banca del Monte.
Quando?
Venerdi > ore 21.00 / Sabato > ore 17.30 / Domenica > ore 9.30
Durata: 2 ore./ Percorso ad anello
Itinerario - Il percorso toccherà tutte le fontane monumentali da lui progettate e/o realizzate, fino a raggiungere il Tempietto di San Concordio, che fa parte della sua opera più grandiosa, l’Acquedotto Monumentale, che da secoli si intreccia e dialoga perfettamente con il contesto territoriale. Un percorso particolare, nella Lucca del 1800, assolutamente da non perdere.
Il percorso: A > Piazza Antelminelli • B > Fontana di Porta San Gervasio • C > Fontana della Fratta • D > Fontana del Gonfalone E > Piazza dell’Anfiteatro • F > Fontana della Pupporona G > Sortita di Porta San Pietro H > Tempietto di San Concordio• I > Piazza Antelminelli (rientro da sortita Valadier).

Prenotazione necessaria
al 0583 342404 – 348 3828294
Contributo di euro 5 a sostegno del progetto. In omaggio ai partecipanti una copia della pubblicazione “Abbraccia l’acquedotto del Nottolini” (ed. Pacini Fazzi).

Realizzato in collaborazione con la Cooperativa Archeologia, Turislucca e la consulenza dell’architetto Gilberto Bedini, con il patrocinio della Città di Lucca
PER MAGGIORI INFO CLICCA QUI

Percorsi educativi nelle scuole

L’arte parla un linguaggio universale che non è solo nei musei, ma nel paesaggio e nelle strade. Leggere questo patrimonio dal punto di vista civico vuol dire capire le opere d’arte come beni comuni di ogni cittadino, potenziando il legame con il territorio e la comunità.
Per questo fra le iniziative legate alla campagna Abbraccia l'Acquedotto del Nottolini sul territorio sono previsti anche percorsi educativi per tutte le scuole della città.

Continua a seguirci per scoprire le altre iniziative in programma o eventuali aggiornamenti.

Vuoi saperne di più?

Clicca qui